Back to All Events

‘Montagne di Architettura’ a BookCity - Le Alpi osservate e raccontate da molteplici angolazioni


Il 17 e il 18 novembre, nell’ambito del programma delle iniziative di BookCity, Alpes e il Politecnico di Milano in collaborazione con l’Università Statale di Milano presentano due giorni dedicati al mondo delle Alpi e della montagna in tutte le sue molteplici declinazioni.

Gli appuntamenti si svilupperanno tra storia, alpinismo, architettura e paesaggio, proponendo incontri tra esperienze e pagine di libri.

Gli incontri saranno gratuiti e aperti a tutti.

_11_00057.jpg

I temi sempre più attuali della montagna, del paesaggio e dell’architettura oggi, all’attenzione anche del grande pubblico, dialogheranno in modo trasversale a BookCity. Le Alpi e il loro paesaggio saranno viste allo stesso tempo come architetture generatrici di specificità locali e nel loro rapporto con l’intervento umano e architettonico.

Le due giornate saranno inserite nel Polo dello Sport e della Montagna promosso da Università degli Studi di Milano (Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere, Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali, Dipartimento di Scienze della Mediazione Linguistica e di Studi Interculturali, Dipartimento di Studi Letterari, Filologici e Linguistici) in collaborazione con UNIMONT, il Politecnico di Milano(Scuola di architettura e ingegneria delle costruzioni),  la FICTS (Fédération Internationale Cinéma Télévision Sportifs) e l’officina culturale Alpes.

Alpi_Arch_cop.jpg

Venerdì 17 novembre 2017
ore 10.00-13:00, aula Gamma, Politecnico di Milano, via Ampere 2

Incontro/workshop/laboratorio- Gli insediamenti tradizionali delle Alpi: problemi di conservazione e riuso.

Al mattino, la Scuola di Specializzazione in beni architettonici e del paesaggio del Politecnico di Milano organizza il convegno dal titolo “Gli insediamenti tradizionali delle Alpi: problemi di conservazione e riuso”. Interverranno studiosi ed esperti di queste tematiche, tra cui Daniela Bosia (Politecnico di Torino), Viviana Ferrario (Istituto Universitario d’Architettura di Venezia), Luca Mocarelli (Università degli Studi di Milano Bicocca) e Paulina Moroder (Museo della Val Gardena). Saranno presentati casi studio ed esperienze progettuali. L’appuntamento è dedicato in particolar modo ai giovani studenti della Scuola di architettura, che avranno l’occasione di confrontarsi con queste tematiche.

__1_00136.jpg

RELATORI

Davide Del Curto (Professore e ricercatore presso Politecnico di Milano – Dipartimento di architettura e studi urbani)
Giacomo Menini (Docente presso Politecnico di Milano – Dipartimento di architettura e studi urbani)
Oltre a ospiti ed esperti tra cui:
Andrea Arcidiacono, Politecnico di Milano
Luca Mocarelli, Università di Milano Bicocca
Daniela Bosia, Politecnico di Torino
Paulina Moroder, direttrice del Museum Gherdëina
Wolfgang von Klebelsberg
Viviana Ferrario e Andrea Turato
, IUAV

Moderano
Luciano Bolzoni (Direttore culturale di Alpes)
Cristina Busin (Presidente di Alpes)
Roberto Mantovani (Giornalista, autore, storico dell’alpinismo)

Una mattinata di studi dedicata al tema della conservazione, del riuso degli insediamenti tradizionali alpini. Un percorso che pone al centro i segni del passato, non solo per il loro valore storico, ma anche per la loro capacità di essere tramite per l’elaborazione di nuove forme architettoniche.

Menini_costruire-cielo-cop.jpg

ore 15.00-18:30, aula Gamma, Politecnico di Milano, via Ampere 2
Montagne di Architettura - Dialoghi ed incontri

PROGRAMMA

Ri-abitare la montagna. Scenari possibili per nuove visioni
Dialogo con Franco Michieli, geografo ed esploratore
Presentazione libro
Monviso. L’icona della montagna piemontese di Roberto Mantovani, Fusta Editore, 2016con Luisa Bonesio, Professore Associato di Estetica nell'Università di Pavia e docente di Geofilosofia  

Presentazione libro
Costruire in cielo. L’architettura moderna nelle Alpi Italiane di Giacomo Menini, Mimesis Edizioni, 2017

Presentazione libro
Alpi e architettura. Patrimonio, progetto, sviluppo locale a cura di Davide Del Curto, Roberto Dini e Giacomo Menini, Mimesis Edizioni, 2016

Saranno presenti gli autori e i curatori
Moderano: Luciano Bolzoni, Roberto Mantovani e Cristina Busin

Una sequenza di incontri aperti dall’intervento di Franco Michieli, geografo ed esploratore che indaga il tentativo di mantenere la montagna abitata, rispettandone però le caratteristiche peculiari. A seguire la presentazione di tre libri circa l’argomento, insieme agli autori: Davide Del Curto, Roberto Mantovani e Giacomo Menini.

La partecipazione all’intera giornata, dalle 9.00 alle 18.30, dà diritto a 6 CFP riconosciuti dall’Ordine Architetti PPC di Sondrio, previa iscrizione sul portale imateria del Consiglio Nazionale Architetti PPC e pagamento di 10 euro per spese amministrative.

2017 11 17 Gli insediamenti tradizionali delle Alpi.jpg

Il 18 novembre presso l’Università Statale di Milano a partire dalle ore 16.00 due dialoghi/incontri davvero speciali che con ospiti d’eccezione proseguiranno idealmente le tematiche affrontate nella giornata precedente.

Primo protagonista di questa giornata sarà l’arrampicatore Maurizio Zanolla “Manolo” che, attraverso le domande e le sollecitazioni di Roberto Mantovani, proporrà un ideale cammino dal titolo “Con la roccia tra le mani”, alla ricerca di sé stessi, del rapporto profondo con le proprie verità e del rispetto per la natura e il paesaggio, esperienze con cui, esulando dalla pratica più strettamente sportiva, si è trovato a confrontarsi. La sua passione per la montagna è vissuta in maniera totale, umana, filosofica, romantica. Chi pensa che per Manolo, che nel mondo dell'arrampicata è soprannominato ‘Il Mago’, il rapporto con la montagna e le pareti sia solo una questione di gradi sbaglia.

Durante la seconda sessione la montagna sarà raccontata attraverso l’interpretazione artistica e pittorica contemporanea. Infatti, il pittore milanese di fama internazionale Alessandro Busci, accompagnato da Luciano Bolzoni, attraverso il commento alle immagini delle sue opere, ci aprirà le porte del suo immaginario artistico legato alle Alpi e al paesaggio. In particolare la produzione di Busci si distingue per la forte valenza del segno, pittorico e calligrafico, realizzato su supporti non convenzionali come acciaio, rame e alluminio lavorati con acidi e smalti o sulla più tradizionale carta.

Sabato 18 novembre, ore 16.00-17.00, Università Statale di Milano – Aula 113, via Festa del Perdono, 3

Con la roccia tra le mani
Dialogo/incontro con Maurizio Zanolla “Manolo” - ospite - accompagnato da Roberto Mantovani
Durante l’incontro, sollecitato dal giornalista Roberto Mantovani, Manolo ripercorrerà le tappe del suo approccio con la montagna, la sua passione vissuta in maniera totale, quasi filosofica e romantica, una scelta di vita.

Sabato 18 novembre, ore 17.00-18.00, Università Statale di Milano – Aula 113, via Festa del Perdono, 3

La forma della montagna
Dialogo/incontro con Alessandro Busci, pittore/architetto – ospite – accompagnato da Luciano Bolzoni

L’incontro propone, uno scambio di sguardi tra un artista e un architetto, che vivono e vedono il paesaggio in montagna attraverso differenti chiavi di lettura, che riportano entrambi alla forma della montagna vista come un’architettura.

Alessandro Busci, pittore e architetto milanese di fama internazionale, ci guiderà attraverso il commento alle immagini delle sue opere alla scoperta del suo immaginario artistico riportato su ferro e carta. La montagna raccontata attraverso l’interpretazione artistica e pittorica contemporanea. L’autore sarà accompagnato da Luciano Bolzoni, architetto milanese, studioso e scrittore, direttore culturale e socio fondatore di Alpes, nonché curatore di mostre d’arte e architettura.

Evento in collaborazione con l'Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano. Sono stati riconosciuti 2 cfp.

Montagna Blu di Alessandro Busci